OBBLIGO DI COMUNICAZIONE PEC ENTRO IL 1° OTTOBRE 2020

L’art. 37 del Decreto-Legge 16 luglio 2020, n. 76, prevede che tutte le IMPRESE che non avessero ancora comunicato il proprio indirizzo PEC o che ne avessero uno che fosse stato cancellato d’ufficio o inattivo (scaduto), dovranno regolarizzare la propria posizione con la relativa comunicazione al Registro delle Imprese entro il 1° OTTOBRE 2020.

La mancata comunicazione comporterà l’assegnazione d’ufficio di un nuovo indirizzo e una sanzione amministrativa da 206 € a 2.064 € per le società e da 30 € a 1.548 € per le imprese individuali.

Il Decreto impone la regolarizzazione anche per i PROFESSIONISTI iscritti in albi ed elenchi. La mancata comunicazione dell’indirizzo PEC da parte del professionista comporterà la diffida dell’iscritto, e, in caso di inadempienza, trascorsi 30 giorni, la sospensione dall’Albo o dall’Elenco.

Consigliamo di:

  • Verificare il corretto funzionamento della casella PEC
  • Verificare che la PEC sia stata correttamente comunicata al Registro Imprese o all’Albo / Collegio di appartenenza.

La verifica può essere effettuata sul portale INI-PEC

Whatsapp Chat
Invia con WhatsApp