2021: COMUNICAZIONE MENSILE AL SISTEMA TESSERA SANITARIA

A seguito di quanto previsto dall’art. 7 del decreto MEF del 19 ottobre 2020 sono stati modificati i dati da comunicare ed i termini ordinari di invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria.

Viene confermata la scadenza del 31 gennaio 2021 per la comunicazione dei documenti fiscali del 2020.

Scadenze per le operazioni 2021

Per le spese sanitarie sostenute dal 1° gennaio 2021 la scadenza della comunicazione è la fine del mese successivo alla data del documento fiscale. A differenza quindi degli anni precedenti, la comunicazione avrà scadenza mensile e non più annuale.

Nuovi dati da comunicare

Ricordiamo che per le operazioni effettuate nel 2020, rispetto agli anni precedenti, è stato inserito l’obbligo di indicare se l’operazione sia stata effettuata in contanti o con sistemi di pagamento tracciabili.

Nel 2021 ci saranno ulteriori dati da comunicare:

  1. tipo di documento fiscale, ai fini della distinzione delle fatture dalle altre tipologie di documento, necessario per le finalità di cui agli art. 10-bis e 17 del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136;
  2. aliquota ovvero natura IVA della singola operazione;
  3. indicazione dell’esercizio dell’opposizione da parte del cittadino alla messa a disposizione dei dati all’Agenzia delle entrate ai fini della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata, di cui all’art. 3 del presente decreto. I dati relativi alle spese per le quali il cittadino ha esercitato l’opposizione sono trasmessi al Sistema TS senza l’indicazione del codice fiscale dell’assistito.

La comunicazione andrà quindi effettuata per tutti i documenti fiscali emessi, anche se il paziente avesse esercitato l’opposizione alla comunicazione.

Chi deve comunicare i dati

Ricordiamo che la comunicazione STS riguarda solo le attività svolte e fatturate direttamente a favore dei pazienti, mentre non deve essere trasmessa per le fatture emesse a poliambulatori, cliniche, strutture mediche in genere, medici di base, …

I soggetti obbligati alla comunicazione in oggetto:

  • iscritti all’ordine dei medici chirurghi e odontoiatri
  • farmacie,
  • strutture specialistiche pubbliche e private accreditate,
  • strutture autorizzate ai sensi dell’ articolo 8-ter Dlgs 502/1992
  • strutture autorizzate alla vendita al dettaglio dei medicinali veterinari ai sensi dell’articolo 70, comma 2, Dlgs193/ 2006,
  • parafarmacie,
  • ottici,
  • iscritti agli albi professionali degli psicologi,
  • infermieri,
  • ostetrici,
  • medici veterinari,
  • tecnici sanitari di radiologia medica
  • strutture della sanità militare;
  • iscritti all’albo dei biologi;
  • iscritti ai nuovi Albi delle professioni sanitarie istituiti dal decreto del Ministero della salute del 13 marzo 2018:
    • Tecnico sanitario di laboratorio biomedico;
    • Tecnico audiometrista;
    • Tecnico audioprotesista;
    • Tecnico ortopedico;
    • Dietista;
    • Tecnico di neurofisiopatologia;
    • Tecnico fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
    • Igienista dentale;
    • Fisioterapista;
    • Logopedista;
    • Podologo;
    • Ortottista e assistente di oftalmologia;
    • Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva;
    • Tecnico della riabilitazione psichiatrica;
    • Terapista occupazionale;
    • Educatore professionale;
    • Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro;
    • Assistente sanitario.